Fu assassinato il 27 Giugno 1920 durante lo svolgimento di una manifestazione indetta dagli anarchici tra cui uno di questi durante degli scontri lo feriva accoltellandolo mortalmente al cuore.

L’assassino si diede alla latitanza nella vicina Repubblica di San Marino, dove un anno dopo venne arrestato e quindi estradato in Italia.

Fonte: rivista “il Magistrato dell’Ordine”, maggio 1924