Morì il 28 Novembre nei pressi di Ville Montevecchio (oggi Vogrsko in Slovenia, ma all’epoca provincia di Gorizia) in un combattimento con una formazione partigiana penetrata in profondità all’interno dei confini prebellici del Regno d’Italia. Nel corso del combattimento rimasero uccisi anche il carabiniere Mario Ferrini e un numero imprecisato di partigiani sloveni.

Quel giorno il militare partecipò a un pattuglione interforze volto alla ricerca e alla cattura di ribelli. Nel perquisire una casa isolata ai margini di un boschetto, la sua pattuglia venne fatta segno di raffiche di mitragliatrice sparate da un commando di partigiani.

Nel 1946 al militare venne tributata la MBVM alla memoria.

Fonte: quotidiano “il Piccolo” del 2 Dicembre 1942