Quando in strada si muore

Gianmarco Calore

Ricercatore del team Cadutipolizia. Amministratore del sito.

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. RichyTo ha detto:

    Per Angelo e Tutti gli Angelo. Un abbraccio.

  2. Lucia ha detto:

    Ho ricevuto una telefonata ieri da chi era sul luogo dell incidente, descritto (riporto testuali parole) come un disastro, uno scenario di guerra…
    Quel “stiamo rientrando ora… un bordello…” carico di amarezza, sgomento, tristezza, rassegnazione e anche stanchezza… nn ha bisogno di commenti ma una cosa va detta… che fosse un poliziotto in servizio in una terra spesso abbandonata da Dio, il che rende anche un po’ l’idea di cosa voglia dire portare una divisa lì… o che si trattasse del vostro collega Ispettore Superiore Rosario Sanarico e ancora di Eugenio… (uno di noi) ognuno nel proprio cuore deve fare una sola cosa, per loro in primis, per le loro famiglie e per noi tessi in ultimo, rendere ONORE al CORAGGIO… in un mondo in cui nn sappiamo più nemmeno cosa significhi semplicemente allungare una mano…
    Chiunque fossero… nn importa persone innanzitutto con pregi, difetti ecc ecc… che nn c hanno pensato un secondo e che se potessero raccontarcelo adesso sono sicura che ci direbbero che… “nn lo so nn ho pensato a niente in quel momento ho sentito, ho visto che aveva bisogno e l ho fatto…” “il suo mondo la sua soddisfazione…” e forse anche una missione…
    Ecco, è di questo che nn ci si deve MAI dimenticare.
    Perché è di questo che stiamo parlando vero?
    Cordialmente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.