Venne assassinato a Genova, via Struppa loc. Cà de Galli nel quadro di quelle che furono considerate rappresaglie post-belliche. La guardia venne affrontata da sconosciuti verso le 1 di notte mentre stava tornando a casa.

Il suo corpo riposa nel cimitero di Staglieno.

Dopo avere prestato servizio nella guerra d’Etiopia e poi nella MVSN, si era arruolato nella Polizia Repubblicana venendo assegnato all’Ufficio Politico della questura di Genova.

Mancando una documentazione ufficiale che ne attesti il transito nel Corpo delle Guardie di P.S., il militare viene indicato con la sua ultima qualifica posseduta e relativo reparto di appartenenza.

Fonte: Pisanò G., “Storia della guerra civile in Italia 1943-1945” vol.III, pag. 1662; lista dei Caduti della Questura Repubblicana di Genova in http://www.italia-rsi.it/genova-rsi/caduti/genovarsicaduti_b.htm. Per la fotografia si ringrazia l’Albo Caduti RSI “Livio Valentini” in www.laltraverita.it